Danza Irlandese: Ceili Night – Tara School – Live Na Druid

I

02

Dec

irish

02/12/2017 | danza irlandese

INGRESSO AD OFFERTA LIBERA

COME ARRIVARE:

♦LINEE 4, 63, 38 , 40 , 6 , 18 , 62, 41, 40 , 39, 10
♦FB: /CPGTORINO
♦SEGRETERIA:
011.3487915
www.cpgtorino.it

Serata con musica live dei Na Druid // Animazione danzante a cura della Tara Dance Academy

CHI SUONA
I Druidi iniziano la loro attività nel febbraio del 1994. Il nucleo più antico era composto da Graziano Pettinari e Enrico Parco, che reduce da uno dei suoi tanti viaggi dall’Irlanda, gli aveva trovato i due volumi delle 100 Irish Ballads della Waltons di Dublino. Ai due si aggiunse sin da subito un entusiasta Marco Rege, da sempre innamorato dell’Irlanda, e nell’estate di quell’anno anche Marco Bella insieme a Luca Costanzo, chitarra dei Loose Chipping. Poco dopo sono entrati a far parte dei Druidi Maurizio Marcellino alla chitarra e Davide Vergnano attuale fiddler dei Filid.

L’obiettivo iniziale dei Na Druid era quello di proporre la musica tradizionale irlandese nelle sue due varianti attuali, ossia il filone cantato più tradizionalmente, quello ad esempio di bands quali i Dubliners, e quello rivisto invece attraverso la rilettura della musica tradizionale irlandese, che avevano compiuto negli anni Novanta bands quali The Waterboys di Fisherman’s Blues, capeggiati da Mike Scott, con il quale nel tempo è nata una lunga amicizia che dura a tutt’oggi.

Il Cd “Drowing the Shamrock” dei Na Druid, registrato nel 1997 ed i seguenti brani contenuti nel cd, “When Will We Be Married?”, “Higherbound”, “Spiritual City” e “The Kings Of Kerry”, sono presenti nella sezione “Cover”, anno 1997, nel sito internet dei Waterboys; alcuni membri dei Na Druid hanno partecipato ad una acoustic irish folk session di 2 ore con il leader dei Waterboys, Mike Scott, nel backstage dell’Alcatraz di Milano, il locale dove il gruppo ha suonato nel novembre del 2000.